Adottare un animale fa bene alla salute!

In fondo, qual è il motivo realmente valido per vivere la vita? Credete davvero che soldi, lavoro, casa, auto e quant’altro possano davvero rendervi felici? Possono aiutare, certamente! Ma l’emozione che ci aiuta a superare i momenti bui e difficili è una sola, e non è neppure avvicinabile a tutto ciò che è materiale, sto parlando dell’amore. L’amore che proviamo verso una fidanzata, un marito, una madre ma anche un piccolo animale domestico. Già! Dare e ricevere amore è quello che più conta nella vita ed è per questo che adottare un animale fa bene alla salute, ma diverse ricerche universitarie hanno scoperto altro.

Un animale, cane o gatto che sia, aiuta a conservare lo stato di benessere fisico e mentale a lungo termine. Occuparsi di un animale, che in cambio ci regala lunghi momenti di gioia e di amore, combatte efficacemente il senso di solitudine provato dalla maggior parte degli anziani, oltre ad aiutarli a mantenersi in forma fisicamente e mentalmente e riduce notevolmente i livelli di stress. Circa il 75% dei possessori di un cane seguono le buone abitudini sull’attività fisica e risultano più giovani di circa 10 anni dal punto di vista mentale, rispetto ai coetanei. Anche con i bambini disabili questa pratica è largamente consigliata. Bambini con disturbi dello spettro autistico riescono ad entrare in connessione con l’animale donandosi amore incondizionato a vicenda.

Un cane, in particolare, è un amico fedele e gioioso, che richiede rispetto e cure per tutta la vita. Bisogna essere certi di potergli assicurare almeno 3 uscite giornaliere e tenere conto delle sue necessità.  Per questo è importante scegliere la tipologia di cane da adottare in base a questi parametri:

  • Grandezza dell’abitazione.
  • Possibilità di uscire all’esterno.
  • Sesso.
  • Età.
  • Mantello e peli.

Inutile dire che se si ha a disposizione una piccola struttura dove ospitare l’animale, lo stesso dovrà essere di piccola taglia mentre, se disponete di grandi spazi abitativi e di giardini in cui l’animale può scorrazzare, allora potreste optare per adottare cani di grossa taglia. Questo è molto importante anche per il benessere dei vostri vicini: un cane che soffre è un cane che abbaia o piange e che può mettervi in serio pericolo se abitate in condominio o in città, poiché potreste essere denunciati e, nei casi più gravi, potrebbero portarvi via il nuovo amico. La scelta di adottare un maschio o una femmina è del tutto personale, ma in entrambi i casi sarà opportuno pensare ad una sterilizzazione. Anche la scelta dell’età è un fattore personale, solitamente si scelgono cani cuccioli, ma è opportuno tenere in considerazione che un cane adulto si adatta più facilmente e più rapidamente al nuovo stile di vita. Il mantello e i peli sono un ottimo punto di inizio, se in casa sono presenti asmatici o allergici è opportuno pensarci più volte prima di adottare. I cani a pelo corto perdono un quantitativo maggiore di pelo rispetto a quelli a pelo lungo, ma questi ultimi hanno bisogno di essere lavati e spazzolati più frequentemente.

Voglio concludere l’articolo con una raccomandazione, non scegliete di acquistare un cucciolo all’apparenza perfetto! Canili e gattili sono pieni di animali in cerca di amore, affetto e di una famiglia, e sono gratis!

You must be logged in to post a comment.

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni o disattivare i cookie clicca su Informativa Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi